HTML 5: cominciamo?

C’è grande fermento intorno ad HTML5 e CSS3 (per non parlare dei microformati e degli Open Standard). Se siamo quasi certi dei prossimi sviluppi tecnologici del design e del development, non abbiamo tuttavia certezze sui tempi di implementazione.

La diffusione degli standard non dipende solo dal supporto offerto dalle più recenti versioni dei browser, ma dalla permanenza delle vecchie versioni in una una grossa fetta del mercato degli utenti (per un approfondimento, si leggano le statistiche del W3C). Il riferimento è, ovviamente, alla permanenza di MSIE7 e, soprattutto, del famigerato MSIE6. In ogni caso, sembra che la guerra dei browser si stia giocando soprattutto sul piano del supporto dei web standard.

In effetti si ha l’impressione di trovarsi in un momento di transizione, che porterà verso una fase di maturità dello sviluppo e dell’utilizzo delle tecnologie. Sottolineo la parola “utilizzo”, perchè HTML5, CSS3, microformati ecc., non faranno altro che accrescere le potenzialità di accesso e usabilità del web, favorendo la nascita e la diffusione di servizi e funzonalità fino ad ora non proponibili al pubblico.

E a questo proposito va fatto cenno al preannunciato (e spesso auspicato) progressivo abbandono delle applicazioni basate su Flash. Proprio per quanto riguarda Flash, consiglio vivamente la lettura di un articolo di Steve Jobs, in cui si spiega per quali motivi la Apple non offra supporto ad Adobe Flash nei suoi dispositivi mobili. Mi sembra particolarmente interessante il seguente passaggio:

We know from painful experience that letting a third party layer of software come between the platform and the developer ultimately results in sub-standard apps and hinders the enhancement and progress of the platform. If developers grow dependent on third party development libraries and tools, they can only take advantage of platform enhancements if and when the third party chooses to adopt the new features. We cannot be at the mercy of a third party deciding if and when they will make our enhancements available to our developers.

Ovviamente qui il discorso è egoistico (e un po’ ipocrita, a dire il vero), ma il principio vale e si può applicare allo sviluppo delle tecnologie web in genere. E inoltre, aggiungo io, Flash non regge il confronto con gli standard in termini di accessibilità e usabilità, oltrechè di gratuità.

Ora, se vi chiedete a che punto siamo col supporto dei nuovi standard, basta ricorrere ad applicazioni come HTML5 test. Qui mi sono divertito a mettere a confronto i browser che uso correntemente, e vi presento il risultato.

I nuovi elementi che utilizzeremo per progettare la struttura delle pagine web

Tra le varie features di HTML5, metterei in evidenza soprattutto i “Section elements”, che andranno a sostituire le <div> nella creazione del layout delle pagine web, e i form, in particolar modo per il controllo automatico dell’input dell’utente. Ma sono molte le novità di notevole importanza. Eccone una breve panoramica:

—————————————————–

Safari 4.0.5 – punteggio complessivo: 115/160

Molto soddisfacente il supporto offerto dalla Apple ad HTML5. Ottimo il supporto dei “Section elements”

Video: Non supporta il formato standard Theora, ma solo il formato H.264

Audio: Non supporta lo standard Ogg Vorbis, ma supporta MP3 e WAV

Non supporta la geolocation API

Pieno supporto a Storage, applicazioni off-line e Web Workers

Pieno supporto degli elementi di layout

Scarso il supporto dei nuovi elementi e attributi dei form

—————————————————–

HTML5 Section elements per Google Chorme e Safari

—————————————————–

Opera 10.52 – Punteggio complessivo 102/160

Buono il supporto offerto da Opera. Ottimo il supporto dei “Form elements”

Video: Non supporta il formato H.264, ma solo il formato standard Theora

Audio: Pieno supporto a tutti i formati audio

Non supporta la geolocation API

Nessun supporto, allo stato attuale, per i Web Workers e per gli elementi di layout

Ottimo il supporto dei nuovi elementi e attributi dei form

—————————————————–

Chrome 4.1.249.1064 – punteggio complessivo: 118/160

Chrome si propone come il browser che attualmente offre il miglior supporto ad HTML 5!

Video: pieno supporto di tutti i formati

Audio: Manca il supporto ai formati MP3 e WAV

Non supporta la geolocation API

Pieno supporto degli elementi di layout

Buono il supporto dei form

—————————————————–

HTML5 Section elements per FireFox e Opera

—————————————————–

Firefox 3.6.3 – punteggio complessivo: 101/160

Tra i browser che ho testato, si piazza all’ultimo posto, sebbene sia l’unico ad offrire supporto alla Geolocation API.

Video: Non supporta H.264

Audio: Non supporta MP3

Supporta la geolocation API (unico browser al momento)

Molto buono il supporto offerto allo storage, alle applicazioni offline e ai web workers

Nessun supporto agli elementi di layout

Solo 1/27 il punteggio relativo agli elementi dei form

—————————————————–

Concludo con un paio di consigli di lettura: un post del mitico A List Apart e uno splendido tutorial sui form del blog di Opera.

Annunci

One thought on “HTML 5: cominciamo?

  1. Pingback: Tweets that mention HTML 5: cominciamo? « digital adoptive -- Topsy.com

I commenti sono chiusi.